giovedì 15 marzo 2018

Aquardens, un'oasi multisensoriale in Valpolicella (VR)

Un susseguirsi di vasche e lagune, grotte e cascate in oltre 5.200 metri quadri d’acqua salso-bromoiodica che sgorga purissima a 47°C da una profondità di 130 metri, per coniugare i benefici della balneoterapia con il piacere di idromassaggi e musico-cromoterapia, in un'atmosfere estremamente coinvolgente e suggestiva tutto l'anno.



Aquardens, il parco termale progettato dall'Architetto G.Marzorati a Pescantina nel cuore della Valpolicella, alle porte di Veronaa pochi chilometri dal Lago di Garda, è un'oasi di relax, salute e bellezza, svago e divertimento per il benessere di ogni tipologia di visitatore. Tecnologicamente all’avanguardia ma armoniosamente inserito nel dolce contesto naturale della Valpolicella, il parco risponde costantemente alle diverse esigenze di piacere ed evasione con interessanti progetti di ampliamento ed espansione di nuove aree dedicate al benessere.

Ad esempio ad aprile 2016 è stato inaugurata la nuova "Ritual Sauna" il Villaggio delle Saune di rito, un progetto innovativo dove poter effettuare rituali Aufguss grazie ad abili e qualificati Aufgussmeister. Sono state infatti realizzate due saune di grandi dimensioni, la Sauna Panoramica, con splendida vista sul Monte Baldo, e la Sauna Celtica, di grande altezza, con copertura conica per favorire la ventilazione durante il rituale dell'Aufguss.

Valpolicella

A fine 2017 invece è stato completato il Villaggio delle Saune, unico in Italia, grazie alla banja russa, la tipica sauna russa in cui il corpo viene avvolto in una nuvola calda e piacevole, un vero e proprio rituale di purificazione, secondo l'antica tradizione russa. 

Ma l'ampliamento di Aquardens non termina qui: è in previsione anche la realizzazione di una struttura ricettiva, auditorium e centro congressi per eventi, ampi spazi dedicati alla ristorazione e al benessere, a completamento del concept originale, vera anima del progetto e che lo rende unico, perché sviluppato sulla base delle caratteristiche e della particolarità del luogo, nel rispetto dell'ambiente circostante, impreziosito ancora di più dalle sorgenti termali naturali.


progetto

La realizzazione di un parco termale polivalente richiede oltre al concept, anche una sapiente gestione degli spazi e delle strutture di supporto ad ogni attività, dalle aree benessere a quelle ricettive o dedicate ad eventi, che devono coesistere in modo complementare, in armonia con la natura stessa del luogo.

Natura ed architettura, interno ed esterno, si integrano e si completano infatti in un complesso esclusivo ed armonioso, che va oltre il concetto di puro relax e divertimento, per suscitare emozioni far vivere sensazioni di benessere a tutti.


Valpolicella

Nel previsto ampliamento verranno applicati infatti anche i principi del Feng Shui, l’antica disciplina cinese che interpreta spazi, forme, materiali in natura alla ricerca dell'armonia e del benessere, sia fisico che mentale: ecco quindi la scelta di usare materiali naturali come il legno, la pietra, o l'acqua che cambia secondo i principi della cromoterapia, e i colori che sono quelli dell’energia positiva, per offrire il massimo del comfort agli ospiti.


Valpolicella

Negli interni la luce naturale riflette l’armonia della natura, mentre un sottofondo sonoro si diffonde nei vari ambienti finemente aromatizzati e impreziositi da giochi di suoni e colori, in un'atmosfera discreta e avvolgente, per andare oltre i cinque sensi e vivere una vera e propria esperienza multisensoriale.


Valpolicella

Nella splendida cornice della Valpolicella, Aquardens è un'autentica oasi di benessere nella quale immergersi e vivere un'esperienza rigenerante, per il piacere di stare bene, dimenticare lo stress, ritrovare  equilibrio, entusiasmo e armonia interiore.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.